ARCHIVIO COSTOZERO

 
Cerca nel sito



Vai al numero in corso


  Dicembre 2012

Articoli n 10
DICEMBRE 2012
SALUTE - Home Page
stampa l'articolo stampa l'articolo

IL GUSTO: mediterraneità, intelligenza e web

AUTUNNO: consigli di stagione per la pelle


AUTUNNO: consigli di stagione per la pelle



Antonino Di Pietro, Dermatologo

L'autunno, i primi freddi e le giornate più corte annunciano che è in arrivo l'inverno.
Il clima è instabile, a volte mite e soleggiato e a volte piovoso e umido. A questo si aggiungono smog e polveri inquinanti che aggravano alcuni sintomi come arrossamenti, screpolature o eccessiva produzione di sebo. Il risultato è una pelle che appare grassa e impura.
Insomma l'autunno, fra tutte le stagioni, è quella durante la quale la pelle è maggiormente messa alla prova.
Per mantenerla elastica, idratata e luminosa il consiglio è di seguire alcune semplici regole. Prima di tutto utilizzare quotidianamente una crema idratante.
Anche l'alimentazione svolge un ruolo chiave, oltre all'importanza di bere almeno due litri di acqua al giorno. Nella dieta è consigliabile accrescere il consumo di kiwi, arance, pomodori, peperoni, fragole, ribes, lamponi, cavoli, aringhe, merluzzo e sgombro. Un modo sicuro per fornire alla pelle vitamina C che contribuisce a rafforzare le difese immunitarie.
Fragole, ribes e lamponi, a loro volta, contengono flavonoidi che rendono elastici i vasi sanguigni. Cavoli e aringhe forniscono un buon apporto di vitamina A che ha il pregio di riparare e rinnovare le cellule della pelle, mentre il merluzzo e lo sgombro, ricchi di Omega-3, aiutano a ritardare l'invecchiamento.
Quello che conta in questa stagione di passaggio è preparare la pelle a quegli shock termici pericolosi che, soprattutto nei punti più esposti e sensibili, provocano rossori e secchezza. Questo accade perché con il freddo le vene si restringono provocando una minore ossigenazione della pelle, poi, quando si entra in un ambiente riscaldato, le vene si dilatano di colpo e questa "ginnastica" alla lunga le indebolisce.
Quando poi gli ambienti sono troppo riscaldati, l'idratazione della pelle diventa insufficiente rendendo l'incarnato spento e opaco. Ci sono poi le polveri inquinanti che depositandosi sul viso impediscono la naturale traspirazione. Per combattere questi effetti nocivi è buona abitudine usare tutti i giorni una crema idratante a base di deltalattone, un principio attivo di origine vegetale che ricompatta lo strato corneo, cioè quello più superficiale della pelle, favorendo un'idratazione naturale e profonda.
Ma gli effetti negativi dell'autunno si fanno sentire anche sui capelli con una tendenza alla caduta fisiologica più evidente per il passaggio dal caldo estivo al freddo autunnale. Anche per la salute della chioma è fondamentale un'alimentazione equilibrata e uno stile di vita meno stressante possibile. Infatti uno stato di affaticamento intenso che si prolunga per oltre 20 giorni fa aumentare la proteina P53 responsabile della caduta dei capelli sani. L'antidoto è fare movimento un paio di volte alla settimana o dedicarsi con regolarità a un'attività che allontani la tensione.
Quanto alle cure è utile una lozione a base di fattori di crescita. Per quanto riguarda l'alimentazione, bastano anche solo due settimane di pasti irregolari per togliere ai capelli le sostanze indispensabili al loro ciclo vitale. L'imperativo quindi è quello di tornare a un'alimentazione equilibrata che comprenda carne (ricca di aminoacidi), pesce (che apporta acidi grassi polinsaturi), frutta e verdura (fonti di sali minerali e vitamine). Ai vegetariani, poi, serve un integratore di aminoacidi, come metionina, cistina, ornitina. Sì anche a una lozione da applicare quotidianamente. Oggi ce ne sono con sostanze che "catturano" dall'organismo i nutrienti e li trasportano ai capelli, accelerando il ritorno alla normalità.

Download PDF
Costozero: scarica la rivista in formato .pdf
Dicembre - 2790 Kb
 

Cheap oakleys sunglassesReplica Watcheswholesale soccer jerseyswholesale jerseysnike free 3.0nike free runautocadtrx suspension trainingbuy backlinks
Direzione e Redazione: Assindustria Salerno Service s.r.l.
Via Madonna di Fatima 194 - 84129 Salerno - Tel. (++39) 089.335408 - Fax (++39) 089.5223007
Partita Iva 03971170653 - redazione@costozero.it